In evidenza

Un gruppo di psichiatri, chimici e farmacologi del Royal College of Psychiatrists del Regno Unito ha individuato le 5 sostanze che più di tutte creano dipendenza negli essere umani, classificandole secondo tre criteri: i danni fisici che provocano e la dipendenza fisica e psicologica che creano nel loro insieme


I risultati sono stati pubblicati sulla rivista medica
“The Lancet” e resi noti da La Repubblica.


Il quotidiano nazionale si è poi concentrato sulla categoria della dipendenza, a sua volta suddivisa dal team di ricercatori in tre sotto categorie che determinano quanto qualcosa provochi dipendenza: 1. il Piacere, o dipendenza psicologica 2. Il desiderio e 3. la Dipendenza fisica.


Al primo posto, in termini di dipendenza fisica, vi è senz’altro l’eroina, seguita dalla cocaina.


Quanto alla dipendenza psicologica, la nicotina si pone in classifica, quasi al pari della cocaina.


La nicotina – si legge sul quotidiano La Repubblica –
ha ricevuto 2,6 su 3 rispetto al 2,8 della cocaina. Ma è stata anche ritenuta
meno piacevole e molto meno coinvolgente fisicamente.


Vi sono poi i barbiturici, ossia i farmaci sedativi che una volta erano ampiamente prescritti per l’ansia. Queste sostanze hanno ottenuto due su tre per la dipendenza complessiva, ma sono stati classificati come meno piacevoli e meno capaci di creare dipendenza fisiologicamente e fisicamente rispetto alla nicotina, all’eroina e alla cocaina.


Infine, vi è l’alcol, che secondo gli studiosi è meno capace del tabacco di creare dipendenza dal punto di vista psicologico, ma è, al pari di quest’ultimo, quanto alla dipendenza fisica che produce.



Leggi anche:


SOSTANZE PSICOTROPE, PERIZIA NECESSARIA PER VALUTARE CAPACITA DROGANTE

agosto 14, 2019

Dipendenza fisica e psicologica: droga, alcol e nicotina le peggiori

Un gruppo di psichiatri, chimici e farmacologi del Royal College of Psychiatrists del Regno Unito ha individuato le 5 sostanze che più di tutte creano dipendenza […]
agosto 14, 2019

Hiv: in Italia circa 150 mila persone non sanno di avere l’infezione

“In Italia ci sono circa 130.000 persone con Hiv e di queste più di 100.000 sono in trattamento, ma abbiamo ancora un’elevata quota di quello che […]
agosto 14, 2019

Caldo eccessivo negli ospedali e disservizi: le proteste dei pazienti

Proviene da Gela quella che in questi ultimi giorni sta diventando una vera e propria emergenza per la sanità locale. “Unità operative al limite della vivibilità […]
agosto 14, 2019

Professioni sanitarie, Istituiti Elenchi speciali per 18 categorie

Individuati requisiti e titoli per l’iscrizione agli Elenchi speciali. Giulia Grillo: “Salvi 20.000 operatori. Un gesto di rispetto per i lavoratori, che continuiamo a tutelare anche […]