In evidenza

Coro di polemiche e imbarazzi nel PD per possibile nomina di Vincenzo De Luca a nuovo Commissario Sanità in Campania

Vincenzo De Luca è un nome sempre al centro di accese polemiche. Questa volta le voci sdegnate si sono alzate per la sua possibile nomina a nuovo Commissario Sanità in Campania, investitura che a molti non andrebbe giù.

Pare infatti che la proposta sia sul tavolo di Paolo Gentiloni da diverso tempo, ma è stata sempre bloccata.

Non è inoltre un mistero che il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, abbia sempre osteggiato la nomina di De Luca a nuovo Commissario Sanità in Campania, non per ragioni personali, bensì poiché fortemente contraria per ragioni di principio. Come dire, controllore e controllato non possono certo essere la stessa persona.

Eppure, quello di Lorenzin, non è certo l’unico veto posto alla nomina di De Luca a a nuovo Commissario Sanità in Campania. Tra i suoi detrattori, infatti, c’è anche in prima linea il senatore di Alternativa Popolare Tonino Gentile, fortemente contrario a un cambio di rotta rispetto alla prassi seguita nelle Regioni del Mezzogiorno. “Perché – si domanda Gentile – questo principio vale per la Campania e non per la Calabria?”,

Bisogna comunque ammettere che la nomina di De Luca a nuovo Commissario Sanità in Campania non è di certo scontata. Se pure sarebbe consentita da un emendamento inserito dal Pd nell’ultima legge di bilancio, il governo ha deciso di prendersi del tempo per riflettere sulla migliore soluzione da adottare nell’interesse di tutti.

Anche perché le voci indignate provengono da più fronti, anche all’interno dello stesso Partito Democratico, nel quale si registrano numerose resistenze.

In queste ore, riferiscono fonti parlamentari, al Nazareno, si starebbe parlando della vicenda tentando di trovare una soluzione che possa mettere tutti d’accordo senza alimentare nuove divisioni all’interno della maggioranza.

L’imbarazzo è tanto nel PD e tra i renziani, soprattutto perché Renzi è legato al presidente della Regione Campania da un patto di ferro, stipulato in cambio del sostegno al Sì al referendum del 4 dicembre scorso.

Cionostante, Matteo Renzi tiene il basso profilo e non si è ancora pronunciato sulla nomina di De Luca a nuovo Commissario Sanità in Campania: un silenzio che lascerebbe supporre una scarsa volontà, da parte del segretario Dem, di spendersi in tal senso.

 

LEGGI ANCHE:

TERRA DEI FUOCHI: PER I MEDICI LA MORTALITÀ SUPERA LA MEDIA NAZIONALE

luglio 2, 2017

Nuovo Commissario Sanità in Campania, polemiche per nomina De Luca

Coro di polemiche e imbarazzi nel PD per possibile nomina di Vincenzo De Luca a nuovo Commissario Sanità in Campania Vincenzo De Luca è un nome […]
luglio 2, 2017

Condotta extralavorativa scorretta, è legittimo il licenziamento?

Una sentenza della Cassazione ha fornito precisazioni sulla condotta extralavorativa scorretta e sui rischi che comporta per il lavoratore Può un lavoratore essere licenziato per una […]
luglio 2, 2017

Piedi gonfi in estate? Devi leggere questo!

Molto spesso in estate capita di avere i piedi gonfi, a causa della stasi linfatica che affligge molte persone. Ecco cosa fare Molto spesso soprattutto con […]
luglio 2, 2017

Infermiera arrestata a Isernia per omicidio volontario

Arrestata un’infermeria per aver ucciso un anziano paziente ricoverato all’Ospedale di Venafro Arrestata un’infermiera in servizio presso l’Ospedale Santissimo Rosario di Venafro, in provincia di Isernia. La […]