In evidenza

Il Commento del rappresentante dei mmg Silvestro Scotti
all’incontro Fimmg-Regioni svoltosi a Bologna


Soddisfazione circa la possibilità di trovare vie d’uscita
allo stato di agitazione dichiarato dal Consiglio Nazionale FIMMG. E’ quanto
espresso dal segretario generale della Federazione dei medici di medicina
generale, Silvestro Scotti, al termine dell’incontro svoltosi Bologna con il
presidente della Conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini.


“La posizione di ascolto delle nostre istanze è stata
evidente. Si sono poste le basi per una risposta immediata che testimoni il
recupero di un rapporto di fiducia delle Regioni verso la Medicina Generale
italiana. Questa è la condizione imprescindibile da noi posta per poter
riprendere la trattativa per l’Accordo Collettivo Nazionale e chiuderla entro
l’anno considerando non più rimandabile tale riscontro per le aspettative della
categoria”.


Nel corso del faccia a faccia è stata poi sottolineata la
necessità di una forte alleanza su aspetti di comune interesse quali: il Patto
per la Salute, con una definizione dell’assistenza territoriale e in
particolare chiarezza e conferma del ruolo professionale e contrattuale della
Medicina Generale; il Fondo Sanitario Nazionale, con la difesa del mantenimento
dei contenuti economici previsti e tutela verso qualunque tentativo di sua
riduzione nell’ambito del DEF; la Finanziaria, con il sostegno delle Regioni
alle politiche di investimento su capitoli di spesa diversi dal Fondo Sanitario
Nazionale come quello sull’innovazione e sull’occupazione che possano trovare
indirizzi di coinvolgimento di specifici investimenti verso la Medicina
Generale (decontribuzione sull’assunzione del personale di studio, riduzione dell’IVA
per l’acquisto di strumentazione diagnostica coerente con progetti condivisi
con le Aziende sanitarie).


“La presenza all’incontro del Presidente del Comitato di
Settore, l’assessore Sergio Venturi – conclude Scotti- da garanzia rispetto ad
interventi sulla SISAC che, nell’immediato, diano ai Medici di Medicina
Generale quel segnale di fiducia ripresa. Ma più di tutto ci rassicura il
modello di relazione che il Presidente Bonaccini ha mostrato di voler
determinare nel rapporto di chi, come la FIMMG, non rappresenta esclusivamente
un interesse corporativo ma crede profondamente in una rappresentanza che metta
insieme gli interessi dei professionisti con quelli dei cittadini,
permettendoci di concludere che la Presidenza della Conferenza delle Regioni c’è”.



Leggi anche:


STATO DI AGITAZIONE MEDICI DI FAMIGLIA, FIMMG: POCO ASCOLTO

agosto 1, 2019

Incontro Fimmg-Regioni, poste basi per riprendere trattativa su ACN

Il Commento del rappresentante dei mmg Silvestro Scotti all’incontro Fimmg-Regioni svoltosi a Bologna Soddisfazione circa la possibilità di trovare vie d’uscita allo stato di agitazione dichiarato […]
agosto 1, 2019

Fimmg scrive al Ministero Grillo: richiesto ulteriore scorrimento delle graduatorie

Lo scorso 31 luglio Fimmg ha inviato una lettera al Ministro della Salute, Giulia Grillo avente ad oggetto la richiesta di “Ulteriore prolungamento dei tempi di […]
agosto 1, 2019

Assistenza e cura del paziente: dal pronto soccorso al ricovero, le linee guida

È stato inviato alle Regioni il documento definitivo elaborato dal Tavolo di lavoro istituito al Ministero della Salute che ha accolto le richieste degli Enti locali, in materia di riorganizzazione […]
maggio 14, 2019

In coma in seguito ad annegamento, salvato al Gaslini di Genova

Il quindicenne, in coma in seguito ad annegamento, è arrivato in Liguria alla fine dello scorso anno. Ora potrà tornare a una vita normale Era ricoverato […]