In evidenza

Netta contrarietà del Sindacato Medici Italiani alla burocratizzazione del medico di famiglia voluta dalla politica della Toscana. Marini: no ad accettazione acritica delle proposte della Regione

Netta contrarietà al progetto della Regione Toscana di affidare al medico di famiglia la prenotazione di visite ed esami.  E’ la posizione espressa dallo SMI in seguito alle dichiarazioni della FIMMG, in perfetta linea con la burocratizzazione del MMG voluta dalla politica della Regione.

Per il Sindacato Medici Italiani, infatti, si tratta di un progetto costoso e per cui non vi sono risorse. Inoltre, la misura aggraverebbe gli obblighi burocratici  dei medici. Questi, al contrario, “vogliono dedicare la massima attenzione  alla cura dei pazienti, assolvendo la propria missione umana e professionale”. A sottolinearlo è Nicola Marini, segretario regionale della sezione toscana del Sindacato.

“Per quanto riguarda il percorso assistenziale – aggiunge Marini – il Medico di Medicina Generale ne avrà il pieno controllo solo se venissero applicati i  codici di priorità della bozza di accordo regionale in sintonia con quanto deliberato dal ministro Giulia Grillo nel Piano Nazionale di gestione delle liste di attesa”.

Il Sindacato Medici Italiani, quindi, propone di utilizzare risorse per aumentare le prestazioni, proprio al fine di ridurre le liste di attesa.

Ribadisce poi con forza che la salute delle persone deve essere l’unico fine del lavoro del  medico e della organizzazione del sistema sanitario “e non, invece,  gli atti burocratici, né la considerazione dei costi”..

Per la tutela della dignità professionale del medico e per il diritto alla piena assistenza al cittadino, l’organizzazione chiede quindi alla Regione Toscana, “prima di prendere qualsiasi decisione, di sottoporre a tutti i medici di famiglia questa ipotesi di accordo”. Una consultazione – conclude Marini – necessaria “per un vero, pieno rispetto della deontologia e della democrazia”.

 

Leggi anche:

TRATTATIVA SU RINNOVO ACN, SPECIALISTI AMBULATORIALI: NO A TAVOLI SEPARATI

marzo 6, 2019

Burocratizzazione del mmg, SMI: no a prenotazioni effettuate dai medici

Netta contrarietà del Sindacato Medici Italiani alla burocratizzazione del medico di famiglia voluta dalla politica della Toscana. Marini: no ad accettazione acritica delle proposte della Regione […]
marzo 6, 2019

Vaccinazione trivalente, il Piano: obbligatoria per i concorsi pubblici

La bozza del Piano straordinario dell’Esecutivo prevede l’obbligo della vaccinazione trivalente per l’accesso ai concorsi pubblici Vaccinazione trivalente obbligatoria per accedere ai concorsi pubblici. E’ quanto […]
marzo 6, 2019

È appropriazione indebita aver percepito erroneamente lo stipendio?

Stipendio erogato erroneamente al lavoratore: è appropriazione indebita o indebito arricchimento? Sulla vicenda si è pronunciata la Corte di Cassazione con la sentenza n° 8459/2019 I […]