In evidenza

Il medico, accusato di omicidio colposo, respinge ogni addebito in relazione al decesso di una donna di 71 anni, morta dopo un intervento chirurgico per l’asportazione dal rene di una massa tumorale

Notificato l’avviso di conclusione delle indagini per un primario ospedaliero in servizio nel 2017 presso il nosocomio di Riccione. Il camice bianco, secondo quanto riporta Corriere Romagna è accusato del reato di omicidio colposo. Gli inquirenti avrebbero infatti ravvisato profili di responsabilità nel suo operato in relazione al decesso di una paziente 71enne, morta dopo un intervento chirurgico.

La donna, in base a quanto ricostruito dal quotidiano romagnolo, era finita sotto ai ferri per l’asportazione di una consistente massa tumorale dal rene. L’operazione era tecnicamente riuscita e la degente, come da prassi, era stata trasferita nel reparto di terapia intensiva. Dopo poche ore, tuttavia, sarebbero insorte delle anomalie nel decorso post operatorio, ravvisate, secondo quanto si apprende, da un’anestesista.

La donna avrebbe iniziato ad accusare problemi di ipotermia, ma il chirurgo non avrebbe ravvisato criticità emergenti dai dati clinici.

Le condizioni della signora, nelle ore successive, erano quindi peggiorate, sino al sopraggiungere del decesso in seguito al quale la Procura di Rimini aveva aperto un fascicolo sul caso.

Secondo l’ipotesi accusatoria quella tragedia si sarebbe potuta evitare grazie a un secondo intervento tempestivo per tentare di arrestare un presunto choc emorragico in corso. Una tesi a cui il professionista, dal suo canto, si oppone invece in maniera decisa. A suo avviso, infatti non ci sarebbero stati i sintomi indicatori di tale ipotesi. Il medico difende quindi il suo operato, ritenendolo esente da pecche, e respinge ogni addebito chiedendo di essere interrogato per chiarire la sua posizione.

 

Credi di essere vittima di un caso di errore medico? Scrivi per una consulenza gratuita a redazione@responsabilecivile.it o invia un sms, anche vocale, al numero WhatsApp 3927945623

 

Leggi anche:

MORTA DOPO UNA GASTROSCOPIA, UN MEDICO INDAGATO A MACERATA

novembre 14, 2018

Morta dopo un intervento chirurgico, primario sotto inchiesta

Il medico, accusato di omicidio colposo, respinge ogni addebito in relazione al decesso di una donna di 71 anni, morta dopo un intervento chirurgico per l’asportazione […]
novembre 14, 2018

Morta dopo una interruzione di gravidanza, sette medici a giudizio

I camici bianchi sino accusati di concorso in omicidio colposo plurimo per il decesso di un 32enne morta dopo una interruzione di gravidanza. La vittima portava […]
novembre 14, 2018

Locazione, illegittimo il patto privato che prevede un canone maggiorato

Inefficace l’accordo tra conduttore e locatore che prevede un canone di locazione superiore a quello dichiarato nel contratto registrato E’ nullo il patto stipulato tra conduttore […]
novembre 14, 2018

Ammissione a medicina, sanabile la mancata firma della scheda anagrafica

Per il TAR l’irregolarità formale commessa dallo studente in occasione del test di ammissione a medicina non impediva di ricondurre l’elaborato al suo effettivo autore Nel […]