In evidenza

Appello del presidente della Federazione
dei medici, Filippo Anelli affinché il Governi risolva la situazione delle due
navi Open Arms e Ocean Viking nel rispetto dei diritti umani, dei principi
costituzionali e dei valori europei 


Un doppio appello, al presidente del
Consiglio Giuseppe Conte e al Presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli,
perché risolvano la situazione dei migranti a bordo delle due navi Open Arms e
Ocean Viking. A lanciarlo è il presidente della Federazione nazionale degli
Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri (Fnomceo).


“Come medici, come garanti del diritto
alla salute, come uomini– afferma Anelli -.  non possiamo tacere di fronte
alla tragedia delle 500 persone, tra cui malati e bambini, fermi in mare
da  settimane e ora flagellati anche dal maltempo Tacere oggi
significherebbe essere complici dell’egoismo dei Governi europei e del cinismo
dei Governanti italiani”.


“Esprimiamo piena solidarietà e sostegno
– continua – in particolare ai colleghi che operano in Medici Senza Frontiere,
e agli altri operatori sanitari impegnati a salvare i naufraghi nel nostro Mare
Mediterraneo. La loro benemerita opera risponde al bisogno di dare un senso a
quei valori che animano la nostra professione e che ci impongono di aiutare
tutti coloro che soffrono senza distinzione di sesso, razza, religione, lingua,
censo, opinione. I  racconti dei naufraghi scappati dalla guerra e
scampati poi al naufragio testimoniano le terribili sofferenze fisiche e
psicologiche a cui sono stati sottoposti e che, come profughi, continuano a
sperimentare ancora oggi sulla loro pelle”.


“Sosteniamo dunque il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che, pur nel difficile momento politico che il suo Governo sta attraversando, si sta adoperando, in nome dei diritti umani tutelati dai trattati internazionali e soprattutto del diritto alla salute, garantito dalla nostra Costituzione a tutte le persone a prescindere dalla loro nazionalità, perché si trovi una soluzione che consenta di rispettare la dignità di ogni uomo” aggiunge ancora.


“Nel contempo – aggiunge Anelli –  ci appelliamo al Presidente del
Parlamento Europeo David Sassoli perché intervenga presso i Governi europei per
porre in atto iniziative che consentano di risolvere questa tristi e
drammatiche vicende: il silenzio dei Governi, l’arroganza dei potenti –
conclude –  stride fortemente con quei valori che hanno dato origine
dapprima alla nostra Repubblica e poi alla costituzione dell’Unione Europea”.



Leggi anche:


DECRETO SICUREZZA BIS, VIA LIBERA DAL SENATO

agosto 16, 2019

Migranti, FNOMCeO: trovare soluzione su navi Ong

Appello del presidente della Federazione dei medici, Filippo Anelli affinché il Governi risolva la situazione delle due navi Open Arms e Ocean Viking nel rispetto dei […]
agosto 15, 2019

Sanità Campania: stazionamento notturno di due elicotteri del 118

Al via la sperimentazione voluta dal Presidente De Luca per la regione Campania: due elicotteri di soccorso del servizio 118 saranno disponibili anche di notte Lo […]
agosto 15, 2019

Rogo al Papa Giovanni XXIII, la ricostruzione dell’Asst

In base a quanto riferisce l’Azienda sanitaria il rogo potrebbe essere divampato proprio nella stanza della paziente deceduta, che era stata bloccata pochi istanti prima dell’incendio […]
agosto 15, 2019

Torino, al Mauriziano arriva il parto in ipnosi

In base ad alcuni studi, a beneficiare del parto in ipnosi sarebbe anche il nascituro, perché sono maggiori l’afflusso di sangue alla placenta e l’ossigenazione fetale […]