In evidenza

A causa delle infezioni resistenti, ogni anno, nel nostro paese muoiono 10mila persone. Il numero delle vittime è pari a quelle di Hiv, tbc e influenza insieme

Ogni anno 33mila persone muoiono nell’Unione Europea per infezioni da batteri resistenti agli antibiotici.

Il Paese più colpito da questi superbatteri è proprio l’Italia, dove si verifica almeno un terzo dei decessi.

Ad affermarlo è uno studio del Centro Europeo per il Controllo delle Malattie (Ecdc) pubblicato sulla rivista Lancet Infectious Diseases.

La ricerca sottolinea come la cifra sia addirittura pari ai morti per Hiv, tubercolosi e influenza insieme.

Lo studio sulle infezioni resistenti è stato condotto sui dati del 2015 ottenuti dal network di sorveglianza dell’Ecdc per cinque infezioni resistenti.

Secondo questa ricerca, almeno nel 75% dei casi, le infezioni sono dovute a cure mediche, mentre il 39% delle infezioni è causato da batteri resistenti anche all’ultima generazione di farmaci.

Si tratte dei cosiddett carbapenemi, seguiti dalla colistina, un ‘antibiotico di vecchia generazione.

Secondo i dati raccolti, nel 2015 sono state censite quasi 679mila infezioni nell’Unione europea e nello Spazio economico europeo, di cui oltre 201mila nel nostro paese, che ha visto anche 10.762 morti.

A pagare il prezzo, altissimo, di queste infezioni resistenti sono i bambini sotto i 12 mesi e gli anziani.

In Italia sono ben 10.762 le morti per questa causa. Nella sola Grecia, ad esempio, sono molte meno: 1.626 su circa 18.500 casi.

Gli autori dello studio hanno affermato che “il carico stimato di infezioni da batteri resistenti agli antibiotici è sostanziale rispetto a quello di altre malattie infettive, e risulta sempre in aumento dal 2007”.

Per combattere i super batteri e le infezioni resistenti occorre dunque una strategia condivisa dai paesi UE.

“Tuttavia – concludono gli esperti – il nostro studio ha dimostrato chela situazione varia notevolmente da un Paese all’altro, evidenziando così la necessità di strategie di prevenzione e controllo adeguate alle esigenze di ciascuno Stato”.

 

Leggi anche:

ANTARCTICA, ECCO L’ALLEANZA UE CONTRO LA ANTIBIOTICO RESISTENZA

novembre 6, 2018

Infezioni resistenti, ogni anno in Italia almeno 10mila morti

A causa delle infezioni resistenti, ogni anno, nel nostro paese muoiono 10mila persone. Il numero delle vittime è pari a quelle di Hiv, tbc e influenza […]
novembre 6, 2018

Pasti in ospedale: contro gli sprechi, arrivano le ordinazioni

Approvate nuove linee guida sui pasti in ospedale: per contrastare sprechi alimentari, arrivano le ordinazioni: ecco le novità Un documento contro gli sprechi alimentari dei pasti […]
novembre 6, 2018

Stralcio dei debiti fino a 1000 euro: intervento dell’Anci

Sul caso dello stralcio dei debiti fino a 1000 euro interviene l’Anci che, in audizione in commissione finanze al Senato sul decreto fiscale, chiede la compensazione. […]
novembre 6, 2018

Morto di setticemia in ospedale dopo un’operazione: aperta un’inchiesta

Si era sottoposto a un intervento al femore l’uomo morto di setticemia in ospedale, a Teramo, domenica mattina. Procura apre fascicolo contro ignoti. È stato aperto […]